Giardino nascosto: giri l’angolo e Milano ti sorprende ancora!

Dietro casa tua si può nascondere un bellissimo progetto. Nel mio caso è il giardino condiviso di Green Way Milano.

Milano in una foto_ ricerca dell’equilibrio tre nuovo e resistenza.

MILANOGREENWAY è un giardino condiviso molto particolare, perché si respira un’aria di pace tra i palazzi in costruzione e perché è curato, organizzato e gestito da persone detenute, rifugiati politici, adulti con disabilità, famiglie fragili, cittadini stranieri di passaggio o nuovi residenti, giardinieri e cittadinanza.

MilanoGreenWay è un giardino di quartiere di Milano di 5mila metri quadrati che si snoda lungo il fiume Olona, tra via Italo Svevo e via Santander, in zona Barona, nato per volere della Cooperativa Sociale OPERA IN FIORE, del Comune di Milano e GreenCity, della Casa di Reclusione di Milano-Opera, dell’Istituto penitenziario di Bollate, del Gruppo della Trasgressione, della Fondazione Cassoni, dell’Associazione ASP, della cittadinanza e del quartiere e, soprattutto, grazie all’entusiasmo e passione del bravo Gabriele.

Gabriele è una forza della natura, molto accogliente e simpatico.  Il protagonista incontestato di questo spazio! La sua missione è coinvolgere persone e istituzioni nella creazione e nella cura di questa nuova area verde. I lavori sono coordinati da lui e tutti collaborano in base alle singole capacità e al tempo che possono mettere a disposizione.
Intanto si può andare a vederlo e condividerlo. Ma si può anche sostenere con donazioni.

In più, ci sono gli animali: 1 pony, 2 capre, conigli e un asino! Un perfetto parco per i bimbi e i genitori perché sono messi a disposizione 2 barbecue e un tavolo condiviso per 30 persone. Non si può chiedere di più!

 

 

1 2 3 4 19